Arredare un bar: 3 + 1 semplici consigli

arredare un bar

Arredare un bar non è mai una cosa semplice, poiché in alcuni casi la mancanza di esperienza può portare a fare degli errori. Per chi vuole evitare di commetterne alcuni, ecco una serie di consigli da seguire senza indugi.

Chi entra come proprietario in un nuovo bar o vuole dare una ventata di aria nuova, può avere dei problemi nell’eseguire una ristrutturazione di questa tipologia di attività. Spesso, si è talmente abituati al tram tram di tutti i giorni che non si pensa a come migliorare il lavoro di tutti i giorni.

Per chi vuole aggiungere delle attrezzature o cambiare semplicemente l’arredamento, ecco una serie di consigli che possono evitare delle brutte sorprese al termine dei lavori. Se si è alla ricerca di idee o consigli, il vasto catalogo prodotti per l’arredamento del bar presente sul sito di Gastrodomus è una fonte di ispirazione senza precedenti. Suddiviso in categorie e micro categorie, permette una facile navigazione alla ricerca di soluzioni innovative e che permettono di lavorare meglio.

1: Rendere più confortevoli i posti a sedere

Uno dei fattori più importanti in un bar, è senza ombra di dubbio la comodità delle sedute per i clienti. Quando si pensa ad ammodernare un locale è bene prendere in considerazione il cambio delle sedute. Con il passare del tempo, l’utilizzo da parte dei clienti rende le sedute meno comode e quindi meno confortevoli per chi si trova a consumare uno o più drink.

È bene ricordare, che maggiore è il tempo in cui i clienti si siedono al bar maggiore è la possibilità che questi consumano un numero superiore di drink.

2: Usa dei rivestimenti per ringiovanire l’ambiente

Invece di eseguire costosi lavori di muratura o altro, si possono utilizzare una serie di pellicole plastiche per ringiovanire gli ambienti che formano il bar. Le varianti a disposizione degli arredatori sono migliaia, e si abbinano alla perfezione a qualsiasi stile e colore utilizzato nel bar.

Con una spesa contenuta, si può creare un’atmosfera del tutto nuova e che accoglierà gli ospiti nel migliore dei modi. Il vantaggio di questa tecnica, è che impiega poco tempo per essere applicata e che ha una buona resistenza nell’utilizzo di tutti i giorni.

3: Usa in maniera creativa la carta da parati

Così come è possibile rivestire il banco con un rivestimento plastico, anche le pareti possono “assumere” una nuova colorazione grazie alla carta da parati. In commercio sono disponibili una varietà pressappoco che infinita di colorazioni e fantasie. Disegnatori e artisti da ogni parte del mondo, ogni giorno realizzano nuovi modelli di carta da parati per chi ha bisogno di creare una nuova atmosfera in una stanza.

Un bar o un ristorante si può eseguire l’applicazione della carta da parati in un giorno, se è di piccole dimensioni o di qualche giornata se è di dimensioni maggiori. Al termine della posa, di norma sono necessari alcuni giorni per far asciugare la colla utilizzata.

+ 1: Definisci l’atmosfera del tuo bar

Gli arredi dozzinali che si vedono in molti dei bar vecchio stile hanno stancato dopo tutto. Ora, grazie anche ad artigiani e aziende che realizzano piccole produzioni su misura, è possibile farsi fare dei mobili personalizzati nei colori e nelle forme senza una grossa spesa.

Una volta che si è deciso per uno stile o un’atmosfera da mantenere all’interno del bar, si può procedere a dare istruzioni a chi andrà a realizzare i nuovi arredi. Una personalità nuova e più accogliente, ha lo scopo di attirare e fidelizzare un numero sempre maggiori di clienti. Sarà la professionalità e la qualità dei prodotti a dare il via al passaparola delle persone che entrano per la prima volta in questo nuovo bar.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*